Archivio

Archivio Marzo 2013

Effetti perversi del turismo umanitario

 

Il “turismo umanitario”, in buona sostanza, prova a coniugare il viaggio in posti esotici con la conoscenza di situazioni di difficoltà sociale e l’azione di tipo solidaristico o caritatevole. Certamente migliore di altre forme di turismo che provocano spreco di risorse, distruzione dell’ambiente locale e piccoli “scontri di civiltà”, anche il turismo umanitario può avere spesso  effetti perversi, che è bene identificare: paternalismo, induzione al mendicare, addirittura diffusione di carie presso i bambini (con la distribuzione di caramelle in posti dove non ci sono dentisti), piccole truffe. Ne parla, con molta efficacia, Enrico Fiorini nel suo blog Nyamilima, ove presenta alcune riflessioni, corredate da reperti (per lo più inquietanti) tutti da leggere.

La foto è tratta da: http://turistipercaso.it

 

Da Dakar un video contro gli stereotipi sull’Africa

L’emittente senegalese TFM ha diffuso un video di alcuni studenti del Master II in Marketing e Comunicazione, Supdeco (Dakar), centrato sugli stereotipi che affliggono l’Africa. E’ un video breve ed efficace, che secondo me andrebbe diffuso. Ringrazio Chiara Barison della segnalazione (appare anche nel video) e del suo impegno didattico e di ricerca  in questo campo.

La veduta di Dakar è tratta da: www.sempreinmoto.it

 

Media statunitensi e immagine dell’Africa

L’immagine dell’Africa nei media statunitensi è al centro di una ricerca di Stella Maris Kunihira, non recente, ma da ricordare. Anche perché mostra almeno due cose importanti: a. quanto siano lunghi (lunghissimi) i tempi necessari per cambiare mentalità e modi di operare degli operatori della comunicazione; b. la correlazione che esiste tra l’enfatizzazione dei problemi dei popoli africani e l’attuazione di strategie assistenzialistiche e paternaliste da parte di organismi governativi e non governativi dei Paesi occidentali. L’autrice conclude, infatti, affermando che: “The results clearly show that American media has not changed its coverage of the African news for the last eighteen years. There is a persistence of stereotypical images that continue to impact the self-esteem of African people and people of African ancestry. One possible explanation for the data is that the more the problems, the more attention and assistance Africa receives.  The data reveals little about Africans helping Africans giving the impression that Africans are powerless and dependent entirely on the Western countries, thus giving Westerners a continued sense of superiority.”

La veduta di Accra (monumento a Kwame Nkrumah) è tratta da: http://www.skyscrapercity.com