Archivio

Archivio Aprile 2005

Circoncisione femminile

27 Aprile 2005 5 commenti

Chiedo scusa della crudezza dell’immagine, ma la notizia è buona, o comunque significativa. Poiché non ho visto precipitarsi affannosamente televisioni e giornali su questa vicenda (evidentemente troppo "positiva" per i canoni giornalistici che già Galtung e Ruge rilevavano oltre 40 anni fa), mi piace riportare subito, così com’è, una nota di CONDIVIDERE – Supplemento del Movimento dei Popoli Per La Salute, che ho ricevuto oggi. Eccola.

Prosegui la lettura…

Il movimento municipale

21 Aprile 2005 4 commenti

A proposito di locale e globale, vorrei sottolineare l’esistenza e l’opera del Partenariato per lo Sviluppo Municipale. E’ una associazione africana che raggruppa le varie associazioni nazionali dei poteri locali (quasi ogni Paese ce l’ha). L’associazione promuove: il dialogo tra gli Stati e le collettività locali (nella prospettiva del decentramento e dello sviluppo locale); il partenariato tra collettività locali e altri attori dello sviluppo locale (operatori economici, associazioni, organismi professionali e di ricerca, ecc.); la cooperazione tra collettività locali africane e quelle di altri continenti; la connessione tra le collettività locali e le istanze istituzionali dell’integrazione africana. Un altro pezzo d’Africa che da noi si conosce poco, anche perché non rientra negli schemi di un continente rappresentato solo come passivamente immerso nelle sue disgrazie. Il sito di questa organizzazione è: www.pdm-net.org

Prosegui la lettura…

La Commissione africana dei diritti degli uomini e dei popoli

15 Aprile 2005 4 commenti

A molti potrà sembrare irrilevante che si sia costituita una Commissione africana dei diritti degli uomini e dei popoli, ma credo invece che sia il caso di registrarne l’esistenza e l’attività. Prossimo appuntamento a Banjul (Gambia), dal 27 aprile all’11 maggio, per discutere di temi come: la situazione dei diritti dell’uomo in Africa; la creazione di una Corte africana in questa materia; i rapporti tra la Commissione, gli stati e le ONG; la pena di morte; la situazione delle prigioni e varie altre cose ancora. Per saperne di più, si può visitare il sito www.achpr.org

Prosegui la lettura…

Studiare a distanza

In fondo in fondo, alle possibilità dell’apprendimento elettronico, o e-learning, ci credono ancora in pochi. Tra quelli che puntano su questa forma di didattica a distanza vi sono numerose istituzioni educative africane, le quali tentano di offrire servizi educativi online di alta qualità, che sarebbe difficile garantire con la pura e semplice formazione in aula. Una di tali istituzioni è l’Università Virtuale Africana, con sede a Nairobi (www.avu.org), che promuove corsi di sanità pubblica, commercio e gestione, scienze informatiche, ingegneria informatica e altri ancora. Contatti extra-locali, possibilità di aggiornamento per chi non ha tempo e modo per muoversi, flessibilità e adeguatezza alle esigenze di studenti adulti: le potenzialità dell’e-learning per le istituzioni educative e formative dei Paesi africani sono notevoli.

Prosegui la lettura…